Valle del Bove - Etna

Valle del Bove

La Valle del Bove è una delle parti più caratteristiche del vulcano Etna. La sua formazione, anche se le origini non sono molto chiare, risale a circa 64000 anni fà quando a causa di un collasso dei teatri eruttivi del Trifoglietto, e del Trifoglietto II causarono una depressione tale da formare una caldera, oggi desertica, impressionante.

Valle del Bove

La Valle del Bove misura circa 5 km di larghezza e 6 km di lunghezza con punti di profondità che riescono a raggiungere anche 1 km.

A Nord della Valle del Bove ritroviamo un area chiamata Serra delle concazze in cui si possono notare delle creste naturali:

  • Rocca della Valle
  • Monte Scorsone
  • Rocca Capra

A sud della valle del Bove ritroviamo un area chiamata Serra del Salifizio e anche qui possiamo notare le profonde pareti del:

  • Monte Zoccolaro
  • Schiena dell’asino
Schiena dell'Asino

Grazie alla sua forma a ferro di cavallo la Valle del Bove riserva tantissimi accessi per poter ammirare la sua ampiezza e la sua particolarità, che con tutti i suoi “dicchi” e le sue “dagale” che verdeggiano tra il deserto lavico ti faranno capire la forza, e la vita della natura.

Punti di accesso Valle del Bove

Gli accessi piu importanti per ammirare la Valle del Bove sono:

Punti di accessoLatitudineLongitudine
Cubania37°44’44,90″15°04’11,50”
Monte fontana37°44’20”15°05’03”
Pietracannone37°44’18”15°03’54”
Monte Rinatu37°45’06”15°03’60”
Schiena dell’asino37°42’34”15°01’35”
Val Calanna37°43’31”15°04’21”
Monte Zoccolaro37°42’52”15°03’23”
Acqua Rocca37°42’19”15°02’47”
Montagnola37°43’03”15°00’24”
Serracozzo37°45’17’15°03’48”
Serra delle Concazze37°45’20”15°02’32”

Colate laviche Valle del Bove

Certamente numerosissime sono state le colate laviche che hanno riempito la Valle del Bove nei secoli, tra le più grandi eruzioni ricordiamo l’eruzione dell’Etna del 1991/1992 che si dirigeva verso il centro abitato di Zafferana Etnea.

Valle del Bove - Etna

Questa eruzione durò quasi 400 giorni occupando una superfice di circa 38 km quadrati ed arrivò a Piano dell’Acqua in prossimità del paese di Zafferana Etnea.

Proprio in questa eruzione dell’Etna del 1992,è stato testato dalla protezione civile insieme all’Esercito Italiano, un esperimento dentro la Valle del Bove.

Programmarono tre tipi di intervento per contrastare l’avanzata della lava:

  1. lo scoppio di esplosivo a quota 2.000 metri nei canali di ingrottamento della lava;
  2. lo sganciamento di grossi blocchi di cemento che dovevano ostruire i canali di ingrottamento, e permettere al flusso lavico di riversarsi all’esterno;
  3. la costruzione di piccoli sbarramenti al di sotto di Portella Calanna per contrastare l’avanzata della lava.

Trekking Valle del Bove

I trekking organizzati per visitare la Valle del Bove partono dal piazzale Funivia dell’Etna e sali fino a quota 2500 fino ad affacciarti dalla “Montagnola” uno dei tanti coni avventizi dell’Etna. Un’altra escursione si può fare salendo da “Serracozzo” in questo tour lungo il percorso si ha la possibilità di visitare anche una grotta di scorrimento lavico.

Visitare la Valle del Bove comunque vi permette di emozionarvi e godere di uno scenario vulcanico unico.

La Valle del Bove

Notizie

Nuovo collegamento aeroporto Catania

Catania | Da oggi possiamo usufruire di un servizio importante che mancava …

Eruzione dell'Etna al tramonto

Linguaglossa | Il 16 febbraio, all'imbrunire, il cratere di Sud Est dell'Etna …

L’Etna rispetta la zona Rossa

Linguaglossa | La Sicilia bloccata in zona rossa e non può mancare …

Più notizie