megaliti argimusco

Megaliti dell’Argimusco

A nord dell’Etna, al confine tra i monti Nebrodi e Peloritani, si trovano i megaliti dell’Argimusco o Rocche dell’Argimusco.altipiano dell argimusco

Da questo splendito altopiano dell’Argimusco con il bel tempo si ha una  vista spettacolare. Si possono vedere il vulcano Etna, le isole Eolie, la Rocca Salvatesta e le montagne di Vernà. Si possono vedere anche capo Tindari, capo Calavà e capo Milazzo.

Acquila rots Argimusco

In questa area del parco dei Nebrodi si trovano diverse rocce di arenaria quarzifera. Hanno tutti una forma speciale, in alcune di queste rocce ci sono persone che riconoscono anche forme di animali. Le forme sono probabilmente causate dall’erosione del vento. Questi tipi di rocce sono chiamati megaliti.passeggiata argimusco con bambino

Le rocce dell’Argimusco

Grazie alla sua forma particolare, a diverse rocce è stato assegnato un nome. Queste rocce sono ufficialmente chiamate megaliti, i megaliti di Argimusco. Di seguito una panoramica delle rocce più speciali.

Maschile & Femminile
All’inizio del sito ci sono due grandi rocce allungate. Queste rocce simboleggiano la fertilità del rapporto tra il maschio e la femmina.

Megalieten Argimusco van menselijke genitalien

Roccia dell’aquila
Una delle rocce più riconoscibili in termini di forma è la roccia dell’aquila.  Appena si guarda la roccia si nota la forma di un’aquila che sta guardando il vulcano Etna.

Roccia dell’orante
Questa roccia è la meno riconoscibile per la sua forma. La roccia è alta 25 metri e guarda da est come una donna in preghiera. Lei guarda a nord. La roccia fa parte della cosiddetta “Rupe dell’acqua”. Questa roccia ha il nome di “Orante”.megaliti argimusco

Il guerriero o il prete
Questa roccia ha due nomi. A volte viene chiamato il guerriero e a volte il prete . Vista da est la roccia sembra una parete allungata, riconoscibile a occhio nudo.

Megalieten van Argimusco

La torre o la grande sedia a dondolo
L’ultima roccia riconoscibile di Argimusco è la torre, o anche chiamata la grande sedia. Queste rocce hanno una forma un po’ squadrata.

Contesto archeologico

Ad oggi non c’è mai stata un’indagine archeologica approfondita e completa sui megaliti di Argimusco. Non è quindi possibile dire con certezza se le rocce siano state create dall’erosione del vento o se sia stata coinvolta una mano umana.

Vicino alla rocca di Rupa dell’Acqua (vicino alla rocca di Orante), c’è una sorta di vasca da bagno naturale nella roccia. Questa piscina ha una dimensione di 1,50 per 0,45 metri. La sua funzione non è sicura, così come non è sicuro che questa vasca non sia stato fatto dall’uomo. Forse era una vasca per la raccolta delle acque piovane, forse una vasca per riti battesimali o una tomba rupestre

Qui potete leggere ulteriori informazioni sul parco dei Nebrodi.

Escursioni a Argimusco

Potete parcheggiare la vostra auto appena fuori dalla riserva naturale di Argimusco. Da qui si può camminare meravigliosamente lungo un sentiero che costeggia le rocce (megaliti). Si può anche salire sulle rocce, da dove si ha una vista ancora più spettacolare.

Io stessa sono stata qui a dicembre e al riparo dal vento (dietro le rocce), al sole ho goduto di un paesaggio spettacolare ed unico. Anche un ottimo posto per fare un bel picnic! Sei un vero fanatico dei picnic? Scopri gli altri punti di ristoro del Parco dei Nebrodi.

Argimusco rotsen wandelen

Si consiglia di indossare buone scarpe da montagna. Poiché l’area è un po’ più alta (1200 metri), è consigliabile portare anche una giacca a vento. Alcune zone sono pianeggianti e aperte, quindi potrebbe esserci più vento.

Volete fare una vera passeggiata nel Parco dei Nebrodi, vedete qui diverse passeggiate nel Parco dei Nebrodi.

Come arrivare all’Argimusco

I megaliti sono facilmente accessibili. L’ultima parte della strada non è così buona, ma è comunque facile da arrivare. Basta fare attenzione a eventuali buchi ;-).

Indirizzo:
Riserva Naturale del Bosco di Malabotta
Montalbano Elicona

Notizie

Nuovo collegamento aeroporto Catania

Catania | Da oggi possiamo usufruire di un servizio importante che mancava …

Eruzione dell'Etna al tramonto

Linguaglossa | Il 16 febbraio, all'imbrunire, il cratere di Sud Est dell'Etna …

L’Etna rispetta la zona Rossa

Linguaglossa | La Sicilia bloccata in zona rossa e non può mancare …

Più notizie